Il Segreto sul TRADIMENTO di Giuda è ancora avvolto nel mistero

Fu veramente un Tradimento come le memorie storiche ci hanno tramandato oppure solamente una CONSEGNA di Cristo ai Sacerdoti del Tempio, o ancora, esplorando fino in fondo il mistero, Giuda sapeva quello che era scritto dovesse avvenire ?

 

 

Giuda era l’economo del Sinedrio ed era uno zelota ; deluso dal Cristo che non lo aveva aiutato nella rivolta contro i romani, commise  forse una vendetta ?Nel tempo il mistero conserva il suo segreto.      

La figura di Giuda ha lasciato perplessi ,nel corso dei secoli, molti studiosi, lo stesso Papa Benedetto !6° gli ha dedicato le sue riflessioni .Sempre nel corso dei secoli la figura di Giuda rappresenta Il Tradimento per antonomasia. Gesù nell’ultima cena dice a Simon Pietro che lo tradirà sarà colui ‘’Per il quale intingerò un boccone e glielo darò,,e subito dopo, rivolto a Giuda ,disse ‘’quello che devi fare fallo al più presto,,

Nelle pitture di artisti famosi Giuda viene rappresentato girato verso lo spettatore ? Perché ? Solo Gesù sapeva oppure anche Giuda era consapevole ? Nei 4 Vangeli l’unico che lo definisce un traaditore è Luca, ma nella realtà, dalle considerazioni degli storici, Giuda è semplicemente raffigurato come colui che consegnò Gesù agli ebrei, ricevendone in cambio 30 denari (sicli)Era consuetudine che chi fornisse informazioni ai giudici, ricevesse un ricompensa in denaro.Ma perché Giuda si contentò di così poco, dato che Gesù era molto noto, quindi un personaggio in vista ? Si è perfino congetturato che se Giuda avesse conosciuto le conseguenze del suo gesto che avrebbero destinato Gesù alla crocifissione, forse non lo avrebbe consegnato ai sacerdoti.  

Il tradimento è sempre stato nel mistero del cristianesimo ;Abramo tradisce le aspettative di Dio e mangia la mela ,In taluni casi viene detto un fico , Simon Mago nelle sue aspettative di gloria, tradisce Pietro e rovinosamente cade a terra.

Giuda è stato considerato anche come un individuo in preda di ottusità intellettuale, incapace di capire il valore delle cose